sabato 5 gennaio 2013

Carissime ombre!



Non riuscivo a riposare la mente. Mi accorsi che stavo ridendo nel sonno. Possibile? No forse ero sveglia. Aprii gli occhi lentamente. Alcune ombre giocavano sul soffitto della mia stanza. Mi accorsi che le tende erano scostate. Mi alzai e mi avvicinai al balcone. Aveva cominciato a piovere, sentivo il rumore delle gocce lente e svogliate che battevano sul vetro della porta. Proprio quando stavo per ritornare sotto le coperte, mi accorsi di un'ombra che si muoveva sul vialetto... era tornata a farmi visita...
Beatris

3 commenti:

Tomaso ha detto...

Bella ambra! cara Beatris.
Tomaso

BiancaneveRossa ha detto...

Montagne nere nere...stagliate contro un cielo nuvoloso...che non promette nulla di buono!!! Mamma mia...meglio stare a letto al calduccio!!!

Antonella ha detto...

Un'ombra che ti vuole molto bene, cara Beatris.
Un abbraccio e buona Epifania
Antonella