martedì 28 maggio 2013

Scie nel cielo!



L'aereo volava nel sole al di sopra di una distesa infinita di soffici nuvole bianche. Lo osservavo e pensavo a mio padre. Tranquillo e sereno, seduto sulla verde e morbida sdraio in terrazzo, stava ore e ore a naso all'insù, a guardare il cielo. Al mattino mentre uscivo da casa per fare la spesa, mio padre intento e assorbito contava tutti gli aerei che passavano nel piccolo tratto di cielo, visibile ai suoi occhi. Appena rientravo a casa mi guardava contento di vedermi, gli ridevano gli occhi. Prontamente mi informava del numero di aerei che aveva contato e che erano passati sopra la nostra casa. Ora sei lassù, nel mio cielo blu. Sei sempre nei miei pensieri e nel mio cuore papà! Sempre ti vedrò e ti parlerò dentro i miei sogni!
Beatris

7 commenti:

Ambra ha detto...

Un omaggio e un ricordo tenerissimi che commuovono.

Audrey ha detto...

mi hai emozionata e non ti nego che la lacrimuccia ha vinto sulla mia forza di volontà...però i ricordi delle persone che amiamo sono pietre preziose, perchè ci aiutano a sentire quelle persone sempre con noi ;)

❀~ Simo ♥~ ha detto...

Lunedì il cielo era assai movimentato ma purtroppo non avevo con me il mio terzo occhio

UIFPW08 ha detto...

Ottima intuizione. foto da favola.
Maurizio

Beatris ha detto...

Un sincero grazie dal profondo del cuore a tutti!
Buona giornata da Beatris

sergio celle ha detto...

...ciao Beatrice, ho letto il commento da Sciarada e voglio ringraziarti...penso tu abbia esagerato con la mia poetica, ma leggendo i tuoi post, ora capisco quanta sensibilità si agiti nella tu anima...piacere davvero di conoscerti...abbraccio...

sergio celle ha detto...

...ciao Beatrice, che strano avevo scritto poco fa e inviato, ma non è partito, vabbè te ne scrivo un altro...in primis garzie del commento esagerato che ho letto dalla signora Sciarada...secondo, sono contento di aver letto i post precedenti, per dire che la tua sensibilità è alta come il cielo azzurro che vedo sopra di me...verrò a trovarti ancora..un abbraccio da lontano e vicino...