sabato 9 agosto 2014

Parole nel cielo!



Quando la luce iniziò a sfiorare i confini del cielo, il sogno sfumò dai miei occhi e volò via dalla mia mente. Dovunque fossi andata per il resto dei miei giorni sulla terra, avrei sentito le tue parole: "Non sarò lontano"
Beatris

5 commenti:

Cettina G. ha detto...

Bei pensieri di un vivido ricordo,raffigurato dal fiore della viola. un bacio

Antonella Miceli ha detto...

Cara Beatris,
è davvero meravigliosa, questa poesia entra nell'anima, complimenti!
Un abbraccio grande
Buon ferragosto
Antonella

Tiziano ha detto...

La luce fa sparire i sogni, ma non dimenticarli,
ciao buona serata
Tiziano.

silvia de angelis ha detto...

Incredibili sfumature per incantare l'iride nei suoi passaggi fra la natura...sempre bello soffermarsi sul tuo blog, silvia

vittorino albenga ha detto...

Sì, Beatris, sono d’accordo, catturare il mondo con i click è bellissimo: l’ho scoperto da non molto e la mia videocamera è ormai diventata il mio terzo occhio. Scatto e riprendo di tutto ma soprattutto mi affascinano i fiori…i fiori parlano in ogni loro manifestazione: esuberanti, docili, armoniosi, sentimentali, amorevoli, radiosi, coraggiosi, a volte tristi ma sempre esaltanti…

“…Dovunque fossi andata per il resto dei miei giorni sulla terra, avrei sentito le tue parole: "Non sarò lontano"”
e ti avrei donato un fiore…

Brava, e ti dono un fiore.
Ciao